Come procede il Concorso Poetica?

criticaCome procede il Concorso Poetica?
front-book-store-johanna-finocchiaro-specchi-sp-edizioni-scrivere-poesia-3d

Come procede il Concorso Poetica?

Condividi con chi vuoi:

 

 

“Ma io lavoro!”

specchi, johanna finocchiaro, concorso poetica, pubblicare gratis, no eap

Specchi, di Johanna Finocchiaro, vincitrice della Prima Edizione del concorso Poetica

Com’è successo nella prima edizione (vinta, come ci piace ricordare, dalla bravissima Johanna Finocchiaro con la silloge Specchi) in questi ultimi ultimi due mesi, prossimi alla scadenza, la creatività dei poeti si sveglia d’un tratto e così la consapevolezza che i componimenti poetici vanno riordinati, impaginati secondo un personale criterio, infine inviati e accompagnati da una breve presentazione e nota biografica. Per SP è l’occasione di conoscere nuove idee e fin dal primo approccio cerca di conoscere i suoi concorrenti con la speranza di essere conosciuta a sua volta: ecco perché al posto della tassa di iscrizione viene richiesto l’acquisto di uno dei nostri libri (il cui incasso va sempre per un terzo in beneficenza alle Onlus italiane). Il poeta può così testare i libri della Casa Editrice e ben intendere in che modo lavora e chi sono i suoi poeti in catalogo. Fattivamente è già in corso una selezione degli artisti che mostrano un vero interesse al progetto e sanno come aderire.

Quest’anno il tema del bando è libero e con il pieno permesso di sfogare la creatività su varie tematiche; le soluzioni finora giunte sono originali e accompagnate da una forma originale che renda ancor più incisiva la parola scritta.

La forma cantautoriale è la preminente: De André e Battiato sono la diretta ispirazione e, chissà, forse le poesie vengono scritte proprio mentre si ascolta il loro canzoniere in musica.

A sorpresa anche il pensiero filosofico, quando verte sui massimi sistemi, trova in una scrittura quasi prosastica il momento coraggioso di affrontare tematiche scomode ed eterne, fra vita morte e (alcuni) miracoli.

Ma è l’amore (trascinati dai sensi, a loro volta ispirati dall’estate…) che va per la maggiore: e più si ama, più si ricorre alle rime… chissà perché. Ma a volte ci si dimentica che l’interlocutore non è solo la persona amata, bensì il lettore – e una redazione, che risponde sempre a una malcelata ambizione poetica.

È un momento caldo, caldissimo (in tutti i sensi) e ogni giorno un poeta in più fa il fatidico passo in avanti; qualche furbacchione crede di partecipare senza… partecipare, e perciò, pur sapendo che al momento la redazione è presa dalle selezioni per il concorso Poetica, inserisce la sua silloge come autocandidata e senza leggere i poeti di SP, senza conoscere la Casa editrice: la scelta migliore per essere esclusi.

Il momento è creativo, pieno di proposte, e sempre SP attende la novità e già cerca la voce unica che al volo si dsitingue da ogni altra idea e per la quale si dice “Ecco, queste parole hanno qualcosa di diverso, qualcosa in più.”

Forse attendiamo voi.

Fate ancora in tempo. Il bando con le istruzioni è QUI. La posta di redazione accoglie ancora i vostri testi. Forse deve ancora arrivare il nuovo Poeta per la Collana Poetica. Chissà.

Perché non provarci?

Iscriviti alla
Newsletter

Condividi con chi vuoi:

Lascia un commento

abbonamento
CONCORSO

VINCI UN ABBONAMENTO GRATUITO A SP!

Come partecipare:

scegli uno dei nostri libri e, insieme con la ricevuta cartacea di acquisto, riceverai un codice alfanumerico. Uno di questi verrà estratto il giorno 21 marzo 2024 come vincitore di un abbonamento e l’estrazione verrà comunicata tramite newsletter ufficiali e diretta su Instagram dal profilo ufficiale della casa editrice.