Conoscere Emily Dickinson

emily-dickinson-scrivere-poesia

Conoscere Emily Dickinson

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

 

“Un vulcano silenzioso, la vita.”

Ancora uno sguardo a Emily Dickinson – alla quale abbiamo già dedicato questo articolo – fra le maggiori poetesse di sempre.

 

Nella storia, le streghe le hanno impiccate,

ma io e la storia

troviamo gli incantesimi

di cui abbiamo bisogno, ogni giorno”

 

EMILY DICKINSON –

FEMMINILMENTE TEMERARIA, GENTILMENTE TREMENDA

Imperiosa, limpida, densa e salda, Emily Dickinson irraggiungibile poetessa americana, è la testimone di una poetica dell’altrove, luogo misterioso che coinvolge il lettore e lo solletica a conversare sul senso delle cose, i sentimenti, la natura, la più dolce delle madri.

Sempre, per ogni pensiero le parole

ho trovato – tranne per uno –

E questo preciso – mi sfida –

come una mano che cerchi di disegnare il sole

col gesso per razze – nutrire le tenebre –

Tu come lo cominceresti – il tuo?

Potrai rendere il rosso rovente con il carminio –

o il mezzogiorno – con l’indaco?”

Emily Dickinson ci porta in volo nei suoi versi ingenti, sempre interessanti, incredibilmente vicini alla nostra sensibilità moderna. La sua parola sopravvive e diviene infinita, libera scioglie silenziosi respiri.

Ecco chi fu un poeta –

Chi distilla la sorpresa di un senso

Da significati ordinari –

Ed estrae essenza infinita”

La poetessa fa tesoro di ogni incontro, dalle persone alle luci dell’alba, dalle letture ai solchi delle carrozze sino alle penombre della sua camera, nella quale si reclude coscientemente vestita di bianco, mantenendo segrete le centinaia di liriche rinserrate nel suo cassettone.

Quando scende, lo spazio ascolta –

e l’ombra – trattiene il respiro –

Quando se ne va è come distanza

nello sguardo dei morti”

L’AMORE È MORBIDA PRIGIONE

Si crea un vuoto inquietante sulla sua figura di donna, sul suo sesso di appartenenza, sugli amori segreti adolescenziale, rimarcati in pochissime lettere ritrovate dal fratello.

Di certo la sua ribellione fu esplicita, il peccato che suo padre paventava commettesse e che lei consumò con ostinazione, fino alla fine.

E se dicessi – non aspetterò

E se spalancassi i cancelli di carne

Li oltrepassassi per evadere – verso di te!”

La Dickinson traccia alcuni cedimenti sentimentali romantici, anche se appare quasi inumana, parziale all’erotismo, destinata ad essere più uno strumento di lettura volutamente obliquo, ironico o addirittura infantile.

La scrittrice è simile ai ritratti del suo viso impassibile, che cancellano l’espressione, ma risaltano esclusivamente lo sguardo. Quel mirare lontano, alla volta degli oceani, dei deserti esotici o delle tigri in agonia, che non vedrà mai.

E’ troppo tardi per toccarti, Tesoro?

L’amore marino e quello terreno –

E anche quello celeste –

Li abbiamo appena conosciuti, ora -”

LA NATURA, IL FONDO DELLE TINTE

Come è dimostrato nel simbolismo di Charles Baudelaire, la natura per Emily Dickinson è un tempio, un giardino, che ritrae con estrema semplicità e se ne fa portavoce nelle sue abili scenografie.

Ogni elemento diviene protagonista e rappresenta un transito dell’essenza che va dallo straordinario al terribile.

Siamo sospesi nel suo baratro affascinante, spettatori d’una toccante maestà, ma pur sempre fusi ad un messaggio universale di verità spirituali che ci dona generosamente la natura madre.

La nostra vita è incastonata nella sua bellezza di forme e ritmi perfetti infaticabili.

La bellezza non ha causa – esiste”

Da ogni essere possiamo raccogliere suggerimenti trascendentali e questo è tutto il cielo di Emily Dickinson, sicuramente dovrebbe essere anche il nostro.

Un sepalo ed un petalo e una spina

in un comune mattino d’estate –

un fiasco di Rugiada – un’Ape o due –

una Brezza – un balzo tra le fronde –

e io sono una Rosa!”



Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Su Instagram

Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione