Le cose dell’amore, il sesso, la poesia: Marco Verrillo

marco-verrillo-le-forme-di-un-corpo

Le cose dell’amore, il sesso, la poesia: Marco Verrillo

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

 

“Sei la parola/che lascio a metà.”

La poesia, un corpo

Il “poeta folle” Marco Verrillo propone la sua terza silloge affidandosi a una produzione e pubblicazione indipendenti. Il libro ottenuto, Le forme di un corpo, è come un diario letterario dei sensi e dello spirito. Ogni particolare di questa fatica è stato curato: dalla copertina del libro si evince un disegno che socchiude a uno scrigno di emozioni: una bocca che invita ad assaggiare, a baciare.

Ho un neo sul labbro,

il tuo marchio di fuoco,

la tua assenza nera

impressa per sempre.

Nel libro si condividono segreti in una scrittura libera e avvicendata a interventi in prosa veraci, confessioni vergate nel cuore della notte, quale rimedio a una insonnia creativa che nutre queste pagine.

Godimenti e insonnie

La poesia è sempre per tutti e difende dalle brutture dentro e fuori di noi; al contempo è segreta perché infiamma una rivoluzione interiore che illumina l’esistenza, forse bruciandola, o salvandola. La poesia vissuta e scritta è un corpo, continuamente esplorato e amato in tutte le sue forme, la carne, l’ardore, la gioia del sesso; e la forma poetica in esso riposto è multiforme e alla ricerca costante della conoscenza di sé: un linguaggio definitivo e conoscitivo che superi le notti insonni e dannate, benché asservite a un sincero compito di scrittura.

Abiti dove ha fine il mondo,

nel nitore del raggio

ingoiato dl nero,

la prima stella

voragine del giorno

sfinito dal buio,

sulla luce dell’Orsa brillante,

nei tuoi denti madreperla

che stringo ai polsi.

L’erotismo, il silenzio, i baci notturni forgiano questo versi che anelano alla forza guaritrice della bellezza e sono innescati da un vitalismo che cura ferite interne profonde, crepe di un’esistenza che si accetta nelle sue infinite varianti, gli amori goduti, gli addii, le morti e resurrezioni del proprio nome.

La forma di un corpo segue un disegno muliebre che si adagia alla carezza della parole e alla devozione di Marco Verrillo  che lascia testimonianza del proprio vissuto.

marco verrillo amazon

Le Forme di un corpo – di Marco Verrillo – Pubblicazione indipendente – pagg.72 – € 10

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione