Sguardo

È lo sguardo che inganna

colmo di chimera azzurra

che sopravvive tacito e assetato

e nel sogno aggira soli e lune

confondendone i richiami

sì che ogni crimine ogni amore vicendevolmente sopravvivono?

È la voce che sinuosa si cela

fra debole preghiere macchiate dai sensi

sì che i gemiti son patetico diniego

di una condanna afferrata

nella presunzione di una follia benedetta dal silenzio?

È la ferita dal ghiaccio aperto

a contrarsi malata

in una sorda beffa

evocante paure senza tempo e avide

terribili come lampi

che dagli angoli polverosi rimuovono dolori antichi?

Eppure con essi rifuggo le discordie dei miei simili

che ciechi arrancano per rapirmi

insozzarmi il cuore deridendo la mia intimità.

Allora l’odio riluce facendosi mia speme

rinvigorendo con gloria disperata il mio orgoglio

d’un fiore che fu

sbriciolato in colori d’immemore primavera…

la cui fragranza dolce rifiuta la tomba.

Oppure la tristezza porterà in cenere

a seppellire anche i baluginii del bene

a liberare la passione fattasi nefasta

proibita da venti inconciliabili

e dunque l’amore originario

potrà muoversi ancora

d’una luce flebile ma inevitabile.

E la luce degenererà, l’ombra sarà schiusa.

Iscriviti alla
Newsletter

Condividi con chi vuoi:

Lascia un commento

abbonamento
CONCORSO

VINCI UN ABBONAMENTO GRATUITO A SP!

Come partecipare:

scegli uno dei nostri libri e, insieme con la ricevuta cartacea di acquisto, riceverai un codice alfanumerico. Uno di questi verrà estratto il giorno 21 marzo 2024 come vincitore di un abbonamento e l’estrazione verrà comunicata tramite newsletter ufficiali e diretta su Instagram dal profilo ufficiale della casa editrice.