POESIA DI PAGLIA: 8/10 APRILE 2007

Non classéPOESIA DI PAGLIA: 8/10 APRILE 2007

POESIA DI PAGLIA: 8/10 APRILE 2007

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Quant’è potente e puro
il tuo Silenzio
che orchestrò il bagliore
dell’Universo.

Dispensando stelle
mischiate in una sacca
sempre più nera e gonfia
ed estratte a caso
preparasti la loro luce
ai sogni più folli.

Solo alla fine pensasti
al nostro canto
stonato di un eterno incanto
e senza sonno
che nel cielo
s’illude di un accordo.

Iscriviti alla
Newsletter

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Comments (3)

  • Anonimo

    Incantata... e distratta....m'erano sfuggiti questi tuoi versi. Forse era questo il tempo.
    Anna

  • Anonimo

    Versi molto belli, piacevoli da leggere. Eh sì il nostro canto è veramente stonato, non potrà mai essere paragonato alla deliziosa e soave melodia del cielo, in quel cielo dove il silenzio è potente e puro.
    Complimenti
    elio

  • Pietro Fratta

    Grazie, Elio.
    E' un piacere conoscerti. Sei sei interessata visita anche www.pensiericorrenti.splinder.com : è lì che abito, ormai :-)

Lascia un commento

Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione