POESIA DI PAGLIA: 11 maggio 2007

Non classéPOESIA DI PAGLIA: 11 maggio 2007

POESIA DI PAGLIA: 11 maggio 2007

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Eri un’ombra
al principio del mio operato.
Mi hai reso l’ordine insulso della
vita. Sempre più luminosa
e tangibile
alle mani timide,
incidesti furore sottile
nella mia esistenza.

Dai gesti della speranza
più vera, dal primo velo
di luce al mattino,
azzardo tuttora
una vita che in te rinasce
senza attese.

Iscriviti alla
Newsletter

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione