POESIA DI PAGLIA. 10 APRILE 2007

Non classéPOESIA DI PAGLIA. 10 APRILE 2007

POESIA DI PAGLIA. 10 APRILE 2007

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

È il cuore. Proprio lui.
Un organo senza coscienza,
grumo di carne goloso
della notte
più agitata e tediosa che
affonda maldicendo le ossa,
l’oscurità.
Proprio lui. Solo un pezzo
di me,
un nome sdolcinato che
si gonfia di abissi
e immagini screziate
e pulsa inacidito;
il più romantico e detestato
che beve e sputa sangue:
lì, racchiude
in un reticolo di vene
e uno spasmo orgoglioso
le sedimenta di un’anima
nociva alla salute.

Iscriviti alla
Newsletter

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione