capitano mio capitano

Non classécapitano mio capitano
1590917452953389-0.png

capitano mio capitano

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

31 maggio 1819. Nasce Walt Whitman. Il verso libero e la meraviglia infantile verso le cose gli uomini la natura. Non ancora quarantenne scrisse “Foglie d’erba”.

O Capitano! mio Capitano! il nostro viaggio tremendo è terminato;

la nave ha superato ogni ostacolo, l’ambìto premio è conquistato;

vicino è il porto, odo le campane, tutto il popolo esulta,

mentre gli occhi seguono l’invitto scafo, la nave arcigna e intrepida;

ma o cuore! cuore! cuore!

o gocce rosse di sangue,

là sul ponte dove giace il mio Capitano,

caduto, gelido, morto. […] 

Iscriviti alla
Newsletter

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione