Poesia e Fede, un connubio e un MISTERO

criticaPoesia e Fede, un connubio e un MISTERO
logo MASD

Poesia e Fede, un connubio e un MISTERO

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

 

 

“TU.”

Gente che crede in Dio.
Che cosa significa? La gente crede in tante cose: nell'amore come nei Like su Instagram. Con una particolare adorazione per il dio denaro. Un dio che pare assai concreto.
Assistere a persone che si riuniscono, durante un'adunanza, per adorare invece un Qualcuno che non si vede, che non si respira né si consuma, può lasciare una strana sensazione e un atavico imbarazzo, o una resistenza a un pensiero spirituale che di certo (almeno così sembra al comune laico) non innerva la vita di tutti i giorni.
Carpe diem è il motto che più avvince la gente, i giovani in particolare.
Cogliere l'attimo.
Ma qualcuno vuole cogliere l'eternità: incapace con le sole proprie forze di farlo, ma connaturato al desidero d'infinito, si rivolge all'Eterno, o a un presunto Padre, con gli strumenti tramandati dall'Eterno stesso: la preghiera. E lo fa con gioia.


L’incontro con gli amici fraterni di Marco Verrillo è occasione di osservare questa gioia e questa musica. Da cattolico e ammiratore della sacra liturgia cattolica, assistere a questa straordinaria fusione di predicazione, musica e cori, quasi in somiglianza col gospel e il canto del cuore, vicini a una grande croce dorata che in abbondanza benedice e assiste, lascia interrogativi e perplessità.


Aleggia davvero, fra queste persone, la presenza di Dio? Egli è celato nella lettura dei versetti? O i canti nascondono, semplicemente, gli stigmi di chi cerca una seduta psicoterapica di gruppo, per consolarsi da una serie di giornate grame?


Il desiderio di vedersi e fare comunità grazie all’attrattiva di Dio sembra sconcertante, o meglio disarmante. Fra le righe dei versetti biblici parla Qualcuno, per bocca dei pastori o di chi vuole intervenire, o parla una auto illusione e la voglia di purità?

Marco Verrillo fra i suoi versi poetici parla di una lotta interiore e al contempo della semplicità della meraviglia. Si intuisce già dal titolo della sua bella ultima silloge, Hai disarmato il mio tempo, che c’è un Tu, e che la poesia pare predisposta al dialogo: se le poesie narrano un percorso interiore pieno di inciampi e collimato verso un odio contro se stessi, al contempo rivelano il granello di luce capace di salvare un’esistenza. Questa luce forse si chiama Grazia.

Cosa posso offrirti?
Ti dono il resto di ogni noia quotidiana.
Dei tumulti che aggiungono rughe al volto e all’anima.
I miei silenzi macchiati di sorrisi coatti,

incastrati nelle labbra a mezzaluna.
Queste parole assuefatte
divenute preghiera.
Sei il miracolo di tutti i miei giorni.

Quale concretezza per riprovare tale miracolo, a parte un libro che è fatto di carta, che si può afferrare, odorarne la carta, sfogliare?

L’incontro creativo fra Marco Verrillo e la Casa Editrice Solidale Scrivere Poesia ha guidato la pubblicazione dedicata, per un terzo di TUTTI i suoi ricavi, alla APS MASD, Multi Attività Servizi Dedicati, che si occupa di Banco Alimentare e cerca di dare un appoggio serio alle persone che faticano a permettersi il cibo in casa. L’aiuto verso il prossimo si fa concreto, e anche la parola poetica smuove qualcosa dacché è nato dalla profondità creativa di un pensiero e dalla collaborazione fra persone che ispira sempre forza e nuove idee.

Forse in tutto ciò non si muove un Dio, ma è altrimenti difficile spiegare – anche con la poesia – la forza del MASD che cerca di aiutare il prossimo e il coraggio di un poeta che ricomincia ad accettarsi e amarsi.

Hai disarmato il mio tempo – Marco Verrillo – Edizioni SP – pagg. 140 – € 15

Iscriviti alla
Newsletter

Condividi con chi vuoi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Promo
bundle 2x1

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

inserisci 2 libri nel carrello per ricevere lo sconto bundle a 19,90!

Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione