Nunzia Caricchio

(Napoli, 1991)

nasce a Napoli nel novembre del 1991.

Figlia di uno dei quartieri più antichi, il Rione Sanità, sfida la società che la voleva rilegata in cucina con indosso un grembiule d’ordinanza, e nel settembre 2018 frequenta un corso di scrittura creativa diretto da Franco Forte, al fine del quale vede la pubblicazione del suo primo romanzo intitolato L’Ammazzafavole (Delos Digital) vincitore di diversi concorsi letterari e menzioni d’onore.

Promotrice di una verità che cerca di far emergere attraverso la potenza della parola scritta, è autrice di quattro racconti a sfondo sociale divenuti monito contro la violenza di genere, e selezionati per altrettanti Premi Letterari.

Ha frequentato svariati corsi di editoria e di scrittura creativa, principalmente presso l’Agenzia Saper Scrivere di Diego di Dio.

Nell’aprile 2021 esce il suo secondo romanzo, La porta semichiusa (Alcheringa e Delos Digital)

Ha collaborato con alcune riviste e con testate giornalistiche.

È professionista dell’editoria e organizza eventi culturali.

Attualmente scrive per la rivista Dodici magazine e per L’lter Eco, edita dall’associazione Un’altra Storia di Rita Borsellino.

Dal gennaio 2021 è stata adottata dalla Sicilia, dove lavora come responsabile comunicazione presso la Cooperativa Sociale Etnos.

Pubblicazioni con SP Edizioni:

"Negli occhi bambini"

Nunzia-Caricchio-scrivere-poesia
Si consiglia di concludere gli ordini entro il 18 dicembre. Dopo tale data, non si può garantire la puntualità delle consegne entro Natale.
+
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione
Per scambiare con noi qualche parola 
(o per capire che cosa facciamo nel concreto, per voi e per noi)
 
Un caro saluto,
La Redazione